Rinascere, Riccardo Miotto

il

Siamo lieti di aver incontrato il creatore della pagina di aforismi, Rinascere, che sta spopolando sul web!

Leggi cosa ha da dirci!
Nome: Riccardo

Cognome: Miotto

Età: 27

Nazionalità: Italiana

Piattaforma: YouTube, Instagram
1. Chi sei e da dove vieni?

Ciao, mi chiamo Riccardo e sono di Verona. Ho 27 anni e una grande passione per i social network e per tutto ciò che ruota attorno al web. Marketing, Digital, Chat, App, Online, sono tutte parole che accendono in me un fuoco.

2. Al momento di cosi ti occupi?

Al momento sto cercando lavoro, ahimè, dopo non essere stato rinnovato nel mio precedente ruolo di insegnante (ero tutor didattico nella sede di “Grandi Scuole” di Verona, dove insegnavo materie tecniche per i geometri – sono diplomato geometra e laureato magistrale in architettura).

Sto cercando qualcosa che mi piaccia e che mi consenta di investire ciò che guadagno nei miei vari progetti online. Online vedo il mio futuro e non altrove.

3. Raccontaci di più sul tuo progetto Rinascere.

In breve il mio progetto “Rinascere” parte dopo una riflessione interiore che ho maturato a seguito di un fatto molto negativo (o positivo, dipende dai punti di vista) a cui ho dovuto far fronte. Ma andiamo con ordine.

A 20 anni ho raggiunto lo strabiliante peso di 109 kg. Ero cicciottello, lo ammetto. Mi sono imposto di perdere peso e di migliorare la mia vita e con essa il mio rapporto con gli altri. Devo dire di esserci riuscito (anche se non mi considererò mai arrivato del tutto). Sulla scorta di quest’esperienza ho deciso, una sera mentre mi demolivo di addominali in palestra, di aprire un blog e di chiamarlo “rinascere.net”. Lì, avrei raccontato i miei passi, le emozioni provate e qualche suggerimento per chi stesse intraprendendo il medesimo cammino.

Da lì ho cominciato, nell’ottobre del 2015, ad interessarmi alle dinamiche del digital, dei social e del mondo online in generale. Ho studiato, e studio tutt’ora, come raggiungere più persone possibili, utilizzando appunto, il web e tutto il mondo ad esso collegato (blog, social, ecc.).

Poco dopo aver aperto il blog, decido di essere presente anche su Instagram, piattaforma che all’epoca pareva avesse ancora un enorme potenziale inespresso. E così ho fondato la pagina “Rinascere” (@rinascereofficial), sulla quale posto, ad intervalli più o meno regolari, frasi motivazionali, tips utili e quant’altro. Parallelamente decido di puntare anche sulla mia pagina personale (@riccardomiotto) e quindi sulla mia persona, mettendoci la faccia per così dire, e di utilizzare anch’essa per farmi conoscere nello sconfinato mondo di Instagram.

4. Quanto le tue passioni hanno influito su Rinascere?

Oserei dire che “Rinascere” nasce proprio da un connubio di tutte le mie passioni. Buona nutrizione, vita sana, allenamento, palestra, motivazione, spronare gli altri, social network, web e comunicazione, mescolati tutti assieme hanno dato vita nella mia testa all’intero progetto. Ad ora mi occupo di materializzare quella visione nella realtà.

5. Quali esperienze ti hanno portato a tutte le riflessioni presenti sul tuo profilo Instagram?

Le frasi che posto sulla mia pagina hanno diverse fonti: prendo più che altro ispirazione da film, libri che ho letto, esperienze che ho vissuto, lezioni che ho imparato lungo questo mio cammino, e alcune sono frutto di sintesi di concetti più profondi. Altre le penso di sana pianta per dare la carica e spronare a fare sempre meglio chi le legge.

6. Come è nata la tua passione per YouTube?

Dopo un annetto di presenza su Instagram, mi sono accorto che per veicolare meglio un messaggio dovevo ricorrere a qualcosa di più inclusivo e attrattivo. Da lì, ho cominciato a fare video, scegliendo l’unica piattaforma che potesse aiutarmi per questo scopo: YouTube. E così ho ricominciato da capo. Ho studiato, ho sperimentato e ho caricato video, video e video. Sono da sempre un assiduo frequentatore di YouTube, ma solo da inizio 2017 sono passato da fruitore a Creator. E così, a fine gennaio del 2017, ho creato il mio canale, anch’esso chiamato “Rinascere” (youtube.com/rinascere).

7. Qual è la rubrica che ti piace di più e perché?

Sono affezionato a tutte le mie rubriche, perché rappresentano dei traguardi, dei progressi, degli sviluppi delle mie abilità, ma quella che ha il mio cuore è probabilmente “Qualcosa per voi”.

Mi piace poter essere d’aiuto agli altri su dei problemi che magari io stesso ho già affrontato e risolto, e sui quali magari ho abbastanza esperienza per poter essere d’aiuto, per poter dare una mano a chi ha bisogno di un “amico virtuale”, o perché no, una persona che ti può ascoltare e rispondere, se pur in modo virtuale. E la cosa bella è che io rispondo ad una persona, ma quella risposta può essere altresì utile a molte altre persone. Questo è il potere dell’internet, la condivisione, il fare qualcosa e condividerlo con chi potenzialmente può trarne un aiuto concreto.

8. Stai già lavorando a qualcosa di nuovo? Se si, cos’hai in mente per il prossimo futuro?

Per ora sto concentrando tutti i miei sforzi su YouTube e sul far crescere il mio canale YouTube e le mie competenze su quella piattaforma. Sto studiando come migliorare nel tono, nei contenuti, nel montaggio e nelle riprese.

Ho in cantiere nuovi format e molte altre idee che vedranno la luce non appena il mio budget me lo permetterà, fino ad allora farò il massimo con quello che ho a disposizione, ve lo prometto.

Già ora il canale mi sta donando delle soddisfazioni incredibili: l’idea stessa di avere un pubblico interessato ai miei contenuti e a me come persona, è qualcosa di veramente bellissimo. Dico davvero.

9. Chi ti sostiene in questo percorso sui social?

Tutti quelli che durante le dirette su Instagram, nei commenti ai miei video, mi fanno i complimenti e mi dicono che sono soddisfatti dei contenuti che porto, sono il mio più grande sostegno, perché mi spronano a non arrendermi di fronte ai periodi buoi (che tutti noi affrontiamo a volte) e mi incitano a continuare per la mia strada, nonostante le critiche (quelle non mancano mai), e a dare il massimo.

10. Fino a dove vuoi arrivare? Qual è il tuo sogno?

Il mio limite è il cielo. Scherzo. Non ho un limite, o meglio, non me lo voglio porre un limite. Ora come ora mi piacerebbe intercettare quante più persone possibili e ricavarmi il mio spazio nel mare che è ora internet. Il mio sogno? Parlare ad un pubblico più vasto che mai, raggiungere chiunque, quelli che hanno voglia di un parere, di un consiglio, di un passatempo, di un hobby, di un amico e raccontarmi, raccontare chi sono, cosa faccio ed essere parte delle loro vite, divertendoli, spronandoli, ispirandoli o semplicemente per far fare loro un sorriso o una ristata in quei 5-10 minuti che un video mi concede.

11. C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Pensate fuori dagli schemi, fate ciò che vi rende felici e cercate di rendere felice il prossimo.

Non arrendetevi di fronte alle avversità, cominciate dove siete con quello che avete, credete in voi stessi e pensate sempre in grande.

Vi lascio con una delle mie frasi preferite:

“Solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.”

Grazie mille ai ragazzi di Siloud per avermi dato l’opportunità di raccontarmi.

Thinking outside the box, always!

Riccardo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...