InTheShot: Autoritratto, Alberto Ugato

il

AlbertoUgatoAlberto Ugato è un giovane fotografo la cui passione ha un’origine: a suo dire, disonore intensifies, perché dall’odiare le macchine fotografe (credendole troppo complesse) è passato ad amarle (soprattutto grazie ad Instagram).

Ispira la sua vita ad Andrew Kearns, di cui ne ammira la vita seminomade in giro per le terre selvagge del Nord America. Non ha molte pretese né soggetti preferiti, vuole però che i suoi scatti trasmettano il mood wild e hipsterino. I suoi scatti parlano, descrivono, emozionano: noi siamo rimasti affascinati dal suo stile, speriamo che ne restiate anche voi.

Alberto ci racconterà spesso dei retroscena riguardanti i suoi scatti, così da scavare più a fondo nel suo lavoro e, allo stesso tempo, nella sua personalità. L’immagine di oggi si intitola “Autoritratto“. Enjoy!

AUTORITRATTO

_MG_9933

A differenza di quasi tutti i colleghi fotografi che conosco, mi piace stare sia dietro che davanti all’obiettivo, anche se quest’ultimo non capita spesso.

M’è capitato già più volte di posare per colleghi e amici con la passione per la fotografia (talvolta anche nudo, anzi, in verità penso di aver posato più volte nudo che vestito al momento) e devo ammettere che, superato il primo momento di disagio, farsi ritrarre è una sensazione davvero appagante, nutre il mio ego, mi fa sentire accettato per come sono.

Storia ben diversa è invece quella che mi vede protagonista sia come fotografo che come soggetto: non ho mai provato a ritrarmi se non un paio di volte con risultati piuttosto deludenti, al che per l’imbarazzo ho deciso di non provarci più per un bel po’, fino a qualche giorno fa. Era una fredda e soleggiata mattina dei primi di novembre, quel giorno sentivo la necessità di dover scattare delle foto, ma non avevo molta voglia di mettermi a fare PR per trovare modelle/i disponibili in giornata, così ho fatto tutto da solo, questa volta intenzionato più che mai a donare a me stesso il miglior ritratto che potessi realizzare, o per lo meno in cui apparivo ai miei occhi accettabile.

Ho reso l’ambiente e me stesso il più essenziale possibile per ridurre al minimo le distrazioni e gli elementi su cui concentrarsi, di modo che una volta trovata l’inquadratura che ritenevo più opportuna, avrei potuto concentrare il mio impegno solo sul posare.

Ovviamente ho scattato diverse decine di foto e questa è la migliore che sono riuscito a creare.

Esporre me stesso a un pubblico crea sempre in me una sensazione agrodolce, a metà tra l’essere “fico” e in imbarazzo (ammetto che alla fine prevale la prima, perdonate il narcisismo). Meglio così, visto il mio attuale stato d’animo, è bello sentirsi apprezzati dalla persona che più conta nella propria vita: noi stessi.” (Alberto Ugato)

Sito web: www.albertougato.com
Instagram: @alberto_ugato

Cerca “Alberto Ugato” su http://www.siloud.com per leggere l’intervista di Alberto e per vedere tutti gli articoli in collaborazione con lui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...