InTheMusic: Lortex, interview

Nome: Lorenzo
In arte: Lortex
Cognome: Mirabella
Età: 20
Nazionalità: Italia
Periodo di attività: 2015 - in attività
Genere musicale: Rap/Pop

Conosciamo Lorenzo Mirabella da un pò di tempo, si è già raccontato per noi di Siloud in occasione dell’uscita del singolo “Insieme”. Oggi però vogliamo farvi scoprire dove questo artista è arrivato e tutti i traguardi che ha raggiunto.

Lortex_intervista

Chi è Lortex?

Sono un ragazzo di 20 anni compiuti da poco vivo a Torino, e inseguo il sogno di vivere facendo musica da quando ne ho 13. I risultati stanno arrivando e mai come ora ringrazio me stesso per aver scelto questa strada.

Sappiamo che hai cominciato a scrivere nel 2013 e che la svolta è stato l’incontro con Tsunami Flow. Da allora cosa è cambiato?

Sono cambiate tante cose, in primis la mia mentalità. Vedo le cose e affronto le situazioni in maniera diversa, con più sicurezza, la musica mi ha aiutato a prendere la consapevolezza di chi sono. Ho sperimentato generi diversi, sonorità, argomenti, senza mai perdere me stesso, e ad oggi ho una direzione precisa. Sono riuscito a costruirmi un pubblico affezionato, che supporta le mie scelte, anche se può non condividerle. I numeri positivi sono la prova che stai lavorando bene, ma la conferma che ricevo io sono le persone che cantano ai live. Non mi accontento mai, quando raggiungo un traguardo penso al prossimo, quindi sono felice e fiero di quello che ho ottenuto e costruito ma la strada è lunghissima.

Oggi che hai deciso di alzare il tiro, come avviene la produzione di un tuo singolo e dei tuoi video?

Se prima scrivevo un brano, qualche giorno dopo era online, oggi sono più consapevole e so che una canzone prima di farla uscire bisogna curarlo sotto diversi aspetti, voglio che sia perfetta, almeno per me. Seguo in prima persona tutto. Voglio essere in studio quando si lavora alla produzione, e parlare con il videomaker di come sarà realizzato tutto il video ufficiale, non mi piace lasciare niente al caso.

A giugno è uscito il tuo primo album “LUCE”. Raccontaci di più di questo progetto!

Era il 2018, e io non me la passavo bene, era ad un passo dal lasciare tutto, vedevo solo nero intorno a me. A Maggio dello stesso anno sono entrato per la prima volta nello studio della persona che poi ha prodotto l’intero disco: “Steve Tarta”, per registrare un provino. A registrazione finita mi resi conto che quello sarebbe stato il primo brano dell’album, finalmente era tornata la luce, e ho ritrovato chiaro tutto ciò che avevo perso. Sono brani molto diversi tra loro, in termini di sonorità e di argomenti, ma sono sempre io. Il disco è stato lavorato più o meno in 6 mesi ma per motivi non dipesi da me, è uscito solo a Giugno 2019.  E’ stato un disco sperimentale per me, non sapevo se sarebbe piaciuto, e invece è stato apprezzato davvero tanto, tornando al discorso di prima, fortunatamente ho un pubblico fidelizzato.

Non abbiamo potuto fare a meno di notare che sono tanti i live in cui sei ospite. Qual è il tuo rapporto con il pubblico e il palcoscenico? 

E’ senza dubbio la parte più bello di questo incredibile viaggio. Vedere le persone emozionarsi e cantare dalla prima all’ultima parola le mie canzoni perché ci si ritrovano dentro e vogliono gridarmelo mi riempie il cuore. Prima di qualsiasi live mi si chiude lo stomaco, cammino per ore. Dal momento in cui metto piede sul palco tutto scompare, è come se mi trasformassi, il resto non esiste più, ci sono io, le mie canzoni, e il mio pubblico.

Siamo tutti curiosi di sapere cos’altro bolle in pentola. Quali sono le novità che dobbiamo aspettarci?

Per me il 2020 dovrà essere un punto di svolta. Sono tanti i singoli a cui sto lavorando, per il resto non posso dire troppo, ma in questo anno si evolveranno tante cose.

Giunti a questo punto resta da chiederti un’ultima cosa: qual è il tuo sogno nel cassetto?

Dare una svolta  alla mia vita e a quella delle persone che amo, vivere della mia passione, per sempre.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Sembra banale, ma se avete un obiettivo, e c’è anche solo una possibilità di raggiungerlo, inseguite quella possibilità.

Lortex for Siloud

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...