InTheDesign: Marta Bizzari (Diario di Casa), interview

Nome: Marta
Cognome: Bizzari
Anni: 25
Città: Genova
Nazionalità: Italiana
Professione: Studentessa
Sito web: www.diariodicasa.it

Marta Bizzari

Ciao Marta, raccontaci qualcosa in più su di te!

Ho 25 anni, sono nata e cresciuta in un paesino al confine tra Toscana e Liguria, ma da ormai cinque anni vivo a Genova. Sono studentessa di giornalismo e nel tempo libero interior blogger.

Sei una studentessa universitaria ma anche una interior blogger. Come ti sei appassionata al mondo dell’interior design e in che cosa questa tua passione ha a che fare con i tuoi studi?

Credo che la mia grande passione per il mondo della casa e dell’arredamento sia innata. La casa ha sempre avuto un ruolo importante nella mia vita, da bambina amavo passare del tempo a progettare nuove e diverse soluzioni per la mia stanza. Poi ho continuato a coltivare questa passione in autonomia e in parallelo rispetto al mio percorso di studi, più legato alla scrittura e alla comunicazione. Il mio sogno è quello di riuscire un giorno a coniugare le mie due grandi passioni…mai dire mai!

Diario di Casa è il tuo spazio online, tramite cui racconti “storie di casa”: ci piace questa definizione! Cosa ti ha spinta ad aprire un tuo blog?

Ho aperto il blog ormai un paio di anni fa, volevo che questo spazio fosse una sorta di vero diario virtuale aperto a chiunque fosse interessato a dare un’occhiata. Tra le pagine colleziono appunti, ispirazioni, idee, progetti. Qualche volta racconto anche storie legate alla parte più emotiva e astratta del senso di casa, che unisce tradizioni, ricordi, profumi. Insomma, quelle storie uniche e personali che rendono la casa un posto speciale.

Hai una forte passione per l’arredamento scandinavo e per il vintage design. Cosa ti piace di più di questo stile? C’è un progetto che ti ispira particolarmente?

Del design scandinavo mi piacciono la semplicità e il focus sulla funzionalità. Mi piace anche il fatto che sia piuttosto versatile e che si possa declinare in mille modi diversi a seconda dei gusti personali. Il vintage design scandinavo mi affascina tanto perché riesce ad essere sempre attuale, non passa mai di moda.

Prendo spesso ispirazione dai grandi nomi del design scandinavo, ma anche da brand emergenti che riescono ogni volta a stupirmi.

Tra le altre cose, sei parte anche di CasaFacile, una rivista molto conosciuta nel settore dell’arredamento e del design. Cosa significa essere parte di un progetto di questo tipo?

Sono entrata nel team di blogger CasaFacile a marzo, per me è stata davvero una grande sorpresa. Mesi prima avevo inviato una mail a Francesca Magni, direttrice della rivista, sperando che potesse esaudire il mio sogno, ma in cuor mio temevo che quella mail si sarebbe persa nel nulla. Tre mesi dopo il sogno ha preso forma. Questa opportunità mi ha fatto sentire più vicina a un mondo che per anni mi è sembrato irraggiungibile e condividere questa esperienza con altri blogger così appassionati e competenti per me significa davvero tanto.

Dal tuo profilo Instagram si intuisce un certo amore verso la città di Genova. Non a caso, sei anche una collaboratrice della pagina “Le strade di Genova”. Cosa ti piace di più di questa città e cosa cercate di comunicare tramite questa pagina?

Quando mi sono trasferita a Genova per studiare all’università credevo che sarebbe stata per me solo una città di passaggio. L’ho scelta perché parte della mia famiglia ha vissuto qui e in qualche modo la sentivo più vicina a me di altre città. Con il tempo però ho imparato a conoscerla meglio e me ne sono perdutamente innamorata. Non è una città semplice, va capita e scoperta un passo alla volta, ma con il tempo sa regalare una bellezza unica nel suo genere.

Le Strade di Genova è un blog di esploratori urbani sbarcato a Genova da qualche mese: andiamo alla scoperta di locali, negozi e quartieri e poi raccontiamo la nostra esperienza e qualche curiosità per farli conoscere.

Qual è il ruolo che hanno i social in tutto ciò che fai?

Uso i social per mantenermi in contatto diretto con i lettori del blog e con alcuni blogger che per me sono fonte di ispirazione, ma anche per tenermi aggiornata sulle novità legate al mondo dell’interior. Cerco di usare i miei canali in modo equilibrato e autentico, mi piace scrivere e raccontare, ma sono anche piuttosto riservata, per questo scelgo sempre con cura quali aspetti della mia vita condividere pubblicamente. Credo che i social siano uno strumento molto utile oggi per promuovere la propria attività, ma per usarli credo sia necessaria una buona dose di competenza.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Una volta terminata l’università mi piacerebbe frequentare un corso di Interior design, per approfondire le mie conoscenze tecniche e diventare più competente in questo ambito. Nel frattempo mi piacerebbe portare avanti nuovi progetti e collaborazioni con il blog.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Qualche giorno prima della laurea, tra le pagine di un libro di economia che pensavo non mi sarebbe mai servito a niente, ho trovato scritta questa frase: “Look, it’s a rough world out there. There’s only one way to survive. Do what you love“. Mi è sembrato un segno, una spinta a seguire senza paura i miei sogni, a non mollare tutto prima ancora di aver iniziato a provare. Quello che vi voglio dire è: seguite le vostre passioni, non mettetele mai da parte, cercate di diventare chi siete davvero.

Marta Bizzari for Siloud

Instagram: @diariodicasa
Facebook: https://www.facebook.com/diariodicasa/?modal=admin_todo_tour
Sito: https://www.diariodicasa.it/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...