InTheArt: Cactus, Michele Sansò

Sono molto legato al cactus. Lo vedo come qualcosa di spinoso ma che poi in realtà è tenero, amorevole. Alle volte ci sono quei piccoli cactus nei negozi che non possono essere davvero pungenti. Nutro un particolare affetto per loro. Questo è il cactusmotivo per cui per un periodo mi ero messo a disegnarli.

Le cactacee (la famiglia cui appartengono i cactus), infatti, sono piante resistentissime che, nel corso degli anni, si sono adattate a vivere nelle zone più inospitali della Terra e, per questo motivo, simboleggiano durata, perseveranza ed eternità. Si tratta non solo del ‘regalo’ perfetto per una persona a cui vogliamo molto bene, per ricordargli che il nostro sentimento non è passeggero, ma anche di uno dei migliori simboli da imprimere in modo indelebile sul nostro corpo. Io me ne sono regalato uno da solo, e me lo sono fatto tatuare già molti anni fa, a testimonianza di un legame durevole e impassibile alle difficoltà.

Nello stile tradizionale il cactus ha un significato molto profondo: è simbolo di amore, forte, appassionato e duraturo. Ma anche della capacità di adattamento e del coraggio, virtù necessarie in presenza di situazioni difficili e nelle circostanze avverse della vita, proprio come quelle in cui cresce e vive il cactus. Mi rivedo un po’, mi piace cacciarmi in situazioni complicate cercando di uscirne vivo… FICO. Una sorta di azione coraggiosa!

cactus 1Il cactus tatuato l’ho realizzato su un mio carissimo collega, a Roma, in studio. La vita tra apprendisti è molto bella. Una mattina Antonio a.k.a. Il garzone lucano mi dice: “Michè me lo fai un cactus?“-. Ed io: “Certo che te lo faccio“. E così dopo aver fatto il tattoo mi sono detto: “Perché non disegnarne altri?“. Antonio mi ha regalato una vetrina praticamente, perché agli inizi devi cercarti visibilità e lui regalandomi il suo braccio mi ha regalato un po’ di gloria!

Della serie dei cactus, come già detto in precedenza, uno è già stato tatuato. Li ho rappresentati in diversi modi ed il significato è più o meno lo stesso. In quello appena descritto ci ho messo solo un po’ di fantasia, inserendo dentro a quello regalato al mio collega il suo aspetto reale, nel deserto, con un teschio di mucca da parte (classico). Il secondo è rappresentato con un cuore, quasi per dire “Sì, ho le spine, ma ho un cuore grande e te lo dono“. Il terzo è rappresentato a sua volta come se al suo interno fosse ripieno di anguria, mi sembrava bello dare questo senso di siccità dissetante!

Cactus

Michele Sansò for Siloud


Michele Sansò 2Michele Sansò nella sua vita ha fatto mille lavori. Noi lo abbiamo apprezzato da subito per le sue doti artistiche. Appassionato fin da piccolo all’arte e alla street art, il suo amore per i tatuaggi nasce facendosi tatuare. Oggi il suo sogno è creare uno studio di tatuatori professionisti e nel frattempo si dedica ai suoi particolarissimi disegni che molte persone hanno già deciso di farsi imprimere sulla pelle.

Il suo simbolo preferito è il cactus: spinoso all’esterno ma tenero all’interno.

 Instagram: @mighelink

Cerca “Michele Sansò” su www.siloud.com per leggere l’intervista di Michele e per vedere tutti gli articoli in collaborazione con lui!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...