InTheMusic: Wilson J, interview

Nome: Wilson
Cognome: Hernandez
In arte: Wilson J
Età: 22
Città: Sondrio
Nazionalità: Domenicana
Brani pubblicati: 14
Periodo di attività: dal 2017
Genere musicale: Trap Dembow
Piattaforme: YouTube e tutti i digital store

WILSON J

Chi è Wilson J?

Sono Wilson Hernandez e vengo da Santo Domingo. Ho 22 anni, vivo a Sondrio e faccio il cuoco.

Perché questo nome d’arte?

Wilson” è il mio nome, mentre “J” sta per “Junior” in quanto anche mio padre si chiama Wilson.

Cosa ti unisce alla musica?

Ritengo di essere legato alla musica dalla nascita, è una cosa che ho nel sangue, dopotutto sono latino.

Fare musica per me è una passione, mi fa sentire bene, anzi si può dire che mi completa. Ho iniziato a far parte di questo mondo e ad interessarmi sempre di più fin da quando durante la mia adolescenza ho avuto intorno amici che avevano la stessa passione. Assieme cantavamo e facevamo freestyle e tutto ciò si è evoluto a farmi comporre canzoni come singolo.

Sicuramente le tue maggiori influenze musicali sono il rap e la trap. Ascolti solo questi generi? Quali sono gli artisti a cui ti ispiri?

Non ho alcun artista o genere a cui mi ispiro in particolare per fare musica, ascolto ciò che mi piace. Il mio artista preferito penso sia Mecna, ma non prendo ispirazione da lui per i miei brani.

La tua è una musica urban, che spazia tra il rap, la trap e anche un po’ di reggae. Come definiresti ciò che fai?

La trap è il genere che di questi tempi prevale su tutti gli altri, è infatti molto in voga tra i giovani come me. Non so però se posso dire che sia questo il motivo che mi ha portato a scegliere di scrivere la mia musica su basi di questo genere, in quanto la prima vera motivazione è sicuramente che è uno dei generi preferiti anche da me. C’è da dire, però, che ultimamente mi focalizzo più sul testo che sulla musicalità dei miei brani.

Il mio obiettivo principale è far arrivare le mie parole a più gente possibile, non quello di far sì che le mie canzoni rimangano in testa per il loro ritmo orecchiabile.

I tuoi brani parlano della tua vita, delle tue giornate, della tua quotidianità. In realtà, racchiudono diversi messaggi, tra cui il senso di gruppo e di appartenenza ad esso. Cosa cerchi di comunicare tramite la tua musica?

Il messaggio che voglio lanciare è quello dell’unità della gente del mio quartiere, non siamo amici, siamo fratelli, siamo una vera e propria famiglia.  Quello che voglio fare con le mie canzoni è far conoscere a più gente la mia zona, voglio che la Piastra esca dai confini della Valtellina e arrivi a tutta Italia, è un sogno ambizioso ma è ciò a cui punto facendo ciò che faccio.

Immagina di dover creare un brano in questo momento: da cosa si parte?

Come prima cosa cerco una base alla quale si meglio addice il messaggio che voglio condividere e, dopo aver fatto ciò, le parole escono da sole.

Non ho un vero e proprio metodo di stesura dei testi: in realtà una volta che trovo la base adatta viene tutto da sé.  Finita una prima bozza aggiusto i dettagli e unisco il tutto con la musica, ed è così che nel giro di un mese completo un brano.

“La Piastra” è il tuo brano più popolare, un elogio alla tua città Sondrio e al tuo quartiere. Nel sound e nel flow ci ricordi molto Capo Plaza. Come nasce questo brano e cosa ha di diverso dagli altri brani firmati Wilson J?

In realtà “La Piastra” è un brano nato completamente a casa, ho cominciato a registrarlo e l’ho terminato nel giro di un giorno. Decisi di pubblicarlo per divertimento su Soundcloud, tuttavia su questa piattaforma non ha avuto alcun successo così ho deciso di andare da un amico e di fare una migliore registrazione, curando di più i dettagli.

Ho postato su Instagram uno spezzone del brano e questo ha avuto un riscontro positivo, molto più di quanto mi aspettassi. Alla luce di questo feedback ho deciso di rendere questo brano, nato per caso, l’inno della Piastra.

Il tuo nuovo brano si chiama “La Piastra #2”: ti andrebbe di descrivercelo meglio?

Il mio nuovo brano si chiama “La Piastra #2” e il mio prossimo si chiamerà “La Piastra #3“, infatti la mia idea è quella di fare una trilogia che verte sempre sullo stesso argomento: il mio quartiere. Proprio per questo motivo le differenze col primo brano sono poche, anche la base è sempre trap.

Piano piano stai acquisendo popolarità, indubbiamente sei una promessa della musica urban. A questo punto vorremmo conoscere meglio quali sono i tuoi progetti per il futuro e qual è il tuo sogno nel cassetto!

Come menzionato prima, ciò che desidero nel mio futuro è essere conosciuto ma soprattutto far sì che sia conosciuta la Piastra, la mia gente, per quello che è, ovvero una famiglia unita in cui non c’è odio ma solo amore e fratellanza.

La gente ha sempre criticato il mio quartiere, è ritenuto un posto malfamato e pericoloso, ma io ci vivo e posso assicurare che è tutto fuorché questo. Con i miei amici qua alla Piastra ho imparato valori che da nessun’altra parte avrei imparato, mi ha reso la persona che sono oggi e mi spinge a volermi superare e migliorare ogni giorno. Spero con la musica di riuscire a cambiare la concezione che hanno le persone di questo quartiere e di riuscire con la mia testimonianza, quella di una persona che ci vive da parecchi anni, a fare luce su molti aspetti spesso trascurati ma fondamentali. Comprendo tuttavia che non sarà facile: fa più notizia parlare del degrado che di tutto il bene che succede e per ogni brutta cosa che viene divulgata ce ne sono 100 belle di cui non parla nessuno, ma io mi impegnerò e farò sì che questo cambi.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Pst per voi e per il mondo.

WIlson J for Siloud

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...