InTheMusic: Marco Filadelfia, interview

Marco Filadelfia, da molti conosciuto come “Much Fila”, è un 23enne con molte passioni, che vanno dalla scrittura allo sport, dalla produzione di contenuti alla musica. Ha molto seguito nel mondo online. È un comunicatore, per cui utilizza tutti i mezzi che ha a disposizione per raccontare di se stesso. Il 2015 è stato l’anno del suo esordio discografico, a cui fanno seguito diverse produzioni musicali spesso accompagnate anche da video ufficiali. “Weekend” è il suo ultimo singolo, in collaborazione con I Desideri ed è la rappresentazione della voglia di ripartire e di lasciarsi alle spalle il passato, senza rimpianti. Leggete l’intervista per scoprirne di più!

Nome: Marco 
Cognome: Filadelfia
In arte: Marco Filadelfia / Much Fila 
Età: 23
Città: Formigine (Modena)
Nazionalità: Italiana
Brani pubblicati: “Weekend”, “BUSINESS”, “Facciamo l’amore”, “Polleg”, “Sei così bella”, “Calcio e champagne”, “Questa estate” feat. Astol, “Ricordi”, “Senza limiti”. 
Periodo di attività: dal 2015
Genere musicale: pop / rap
Piattaforme: Spotify, iTunes, Apple Store, Google Play, Youtube, Amazon Music, Deezer, Tim Music, Tidal 

Chi c’è dietro Marco Filadelfia?

Sono Marco Filadelfia, ho appena compiuto 23 anni e vengo da Formigine ma negli ultimi mesi mi sono trasferito a Milano. 

Nella vita faccio un po’ di tutto, ho una produzione che si occupa di pubblicità e studio dell’immagine, poi del resto vivo di arte, tra canzoni e romanzi. 

Da molti sei conosciuto sotto il nome “Much Fila”. Perché questo nome d’arte?

Muchfila” è il mio nickname social, fin dai miei primi video: i miei amici cari mi chiamano così, anche loro come tutti i miei fan sono “much”. 

Hai molte passioni, che vanno dalla scrittura allo sport, dalla produzione di contenuti alla musica. In che modo queste passioni si relazionano tra loro? 

La voglia di sognare è la cosa che condivide tutte le cose che faccio; la curiosità è la base della mia vita.

Hai molto seguito nel mondo online. Sei un comunicatore, per cui utilizzi tutti i mezzi che hai a disposizione per raccontare di te stesso. In che modo la musica ti permette di raggiungere questo obiettivo e cosa cerchi, nello specifico, di trasmettere a chi ti ascolta?

Trasmetto le mie emozioni, mi leggo dentro nella speranza che i miei ascoltatori si possano ritrovare nelle mie paure, nelle mie soddisfazioni.

Il 2015 è l’anno del tuo esordio discografico, a cui fanno seguito diverse produzioni musicali spesso accompagnate anche da video ufficiali. Ti andrebbe di raccontarci dei vari progetti che hai rilasciato nel tempo? 

Il mio primo singolo si intitola “Senza dubbi”, da lì non mi sono più fermato, fino ad arrivare alla collaborazione discografica con la Nazionale Italiana Cantanti, che mi ha anche dato la grande opportunità di essere loro centrocampista. La mia musica col tempo si è evoluta, e così anche le tematiche. Sono cresciuto, quindi racconto col mio linguaggio cosa vuol dire essere giovani e crescere nel nuovo millennio. 

“Weekend” è il tuo ultimo singolo ed è la rappresentazione della voglia di ripartire e di lasciarsi alle spalle il passato, senza rimpianti. Come nasce questo singolo e perché la collaborazione con I Desideri?

I Desideri hanno stile e utilizzano un linguaggio giovanile in cui mi ritrovo, siamo coetanei e questa è stata una sana collaborazione tra amici con tanti obiettivi comuni. 

Prima di salutarci, vorremmo far conoscere anche un lato di te che va oltre la musica stessa. Infatti, sei l’autore del romanzo “Con il cuore tra le nuvole” edito da Mondadori: cosa puoi dirci di più di questo libro?

“Il cuore tra le nuvole” è un romanzo che ho scritto nella mia adolescenza, un libro molto dinamico che racconta l’impronta dei social su una giovane ragazza che diventa modella e schiava dei followers.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro? 

I progetti per il mio futuro cambiano costantemente, ho infinite cose tra le mani che spaziano dalla moda alla musica, non ho fretta, anzi meglio che mi metta a lavoro!

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Che leggono un magazine online molto figo!

Marco Filadelfia for Siloud

Instagram:@marcofiladelfia_official
Facebook@marcofiladelfiaofficial
YouTubeMarco Filadelfia

Credits: Silvia Santoriello - Ufficio Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...