InTheMusic: chiamamifaro, interview

Angelica Gori e Alessandro Belotti formano chiamamifaro. Così come loro stessi amano definirsi, insieme sono un due e non un duo, quindi due anime separate ma con la musica in comune. Hanno un grande talento e ad averlo capito prima di tutti è stato Riccardo Zanotti dei pinguini Tattici Nucleari, che ha deciso di seguirli in questo percorso. La loro musica va nella direzione indie-pop e il loro obiettivo è quello di creare un suono che sia fresco e moderno.
Pasta Rossa” è il loro primo brano e con esso i chiamamifaro hanno mostrato un carattere inconsueto ma originale.

Band: chiamamifaro
Componenti: Angelica Gori, Alessandro Belotti
Età: 19, 21
Nazionalità: Italiana
Brani pubblicati: Pasta rossa
Periodo di attività: dal 2019
Genere musicale: Indie-pop
Piattaforme: YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, Tidal, Amazon Music

Chi c’è dietro i chiamamifaro?

Angelica: Per ora dietro ai chiamamifaro siamo in due: io, Angelica Gori, 18 anni e Alessandro Belotti, 20 anni. Lui suona la chitarra. Entrambi veniamo dalla stessa città, Bergamo, che è dove ci siamo conosciuti. Alessandro studia Giurisprudenza all’università di Milano, mentre io ho appena finito la maturità in Inghilterra, dove ho studiato gli ultimi due anni.

Perché “chiamamifaro”?

Angelica: Dunque, il faro ha un significato metaforico che entrambi sentiamo molto vicino. Diciamo che nelle nostre vite la musica ha sempre avuto la funzione di un faro, ci ha sempre guidati nella direzione giusta. Oltre a questo, è seduta sotto un faro che ho deciso che avrei voluto provare a fare questo della mia carriera e che avrei voluto farlo suonando insieme ad Alessandro.

Insieme siete un due, non un duo, quindi due anime separate ma con la musica in comune. Come vi siete conosciuti e perché avete deciso di cominciare un percorso artistico insieme?

Alessandro: Io e Angelica ci siamo conosciuti al liceo ed avevamo attaccato bottone per caso una volta che le avevo tenuto la porta aperta. Poi lei mi disse che assomigliavo a Bob Dylan e da lì siamo diventati grandi amici. Lei cantava e scriveva le sue canzoni, io suonavo con altri. È solo da un anno che ci siamo messi a fare musica insieme.

Avete gli stessi riferimenti musicali o ci sono differenze abbastanza nette tra di voi?

Alessandro: Direi che ci sono delle differenze abbastanza sostanziali, ma allo stesso tempo ci sono tante cose che piacciono ad entrambi. Io ho ascoltato i Queen ma anche tanto jazz, Angelica viene dal mondo dell’alternative rock inglese. Ci troviamo invece d’accordo sulle sonorità elettroniche e funky.

Avete un grande talento e ad averlo capito prima di tutti è stato Riccardo Zanotti dei pinguini Tattici Nucleari, che ha deciso di seguirvi in questo percorso. Come definireste il vostro modo di fare musica e cosa cercate di trasmettere a chi vi ascolta?

Angelica: La nostra musica credo si possa definire indie-pop e il nostro obiettivo è quello di creare un suono che sia fresco e moderno. Stiamo creando il nostro sound lavorando ai prossimi pezzi, che avranno soluzioni a tratti più elettroniche, sempre rimanendo nel pop. A livello di testo, cerchiamo sempre di raccontare delle storie che abbiano un significato prima di tutto personale, ma all’interno delle quali ci si possa immedesimare. Vogliamo raccontare la vita di tutti i giorni, non quella che vediamo al cinema.

“Pasta Rossa” è il vostro primo brano e con esso i chiamamifaro hanno mostrato un carattere inconsueto ma originale. Come è stato prodotto e in che modo vi siete interfacciati con Riccardo?

Alessandro: Riccardo ha ascoltato i nostri pezzi l’estate scorsa, ci ha visto qualcosa di interessante e dunque ha voluto essere parte di questo progetto. Con lui abbiamo lavorato inizialmente alla struttura e poi all’arrangiamento di questo pezzo che è stato registrato a Brescia negli studi LeKlubHaus e prodotto da Marco Ravelli e Giorgio Pesenti.

Siamo certi che Pasta Rossa non sia l’unico brano che avete pronto. Quando sarà online il vostro prossimo singolo?

Angelica: Stiamo già lavorando tanto al prossimo singolo che uscirà verso l’inizio dell’autunno e del quale siamo molto entusiasti.

Quali sono i vostri progetti per il futuro e dove volete arrivare con la vostra musica?

Angelica: Per il momento l’obiettivo principale è il disco, per il quale siamo già al lavoro. Poi non vediamo l’ora di portarlo in giro e farlo ascoltare alla gente, appena sarà possibile. Non sappiamo ancora come andrà visto che siamo agli esordi, ma speriamo solo che questo progetto possa fare appassionare la gente. Scherzando, io e Alessandro, sogniamo un giorno di collaborare coi Daft Punk.

C’è qualcosa che vorreste dire ai nostri lettori?

Andate ad ascoltare il pezzo se ancora non lo avete fatto e diteci che cosa ne pensate!

chiamamifaro for Siloud

Instagram: @chiamamifaro

Credits: Nina Selvini, Astarte Agency

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...