InTheMusic: Pernazza, interview

Commesso, performer, opinionista, vocalist, mc, presentatore, influencer… Alberto Argentesi è anche un artista, meglio conosciuto come Pernazza. Appassionato di musica da quando era piccolo, i concerti ed i live gli hanno generato un legame importante per stare con gli amici e conoscerne altri.
Lotto in salotto” è, il suo ultimo singolo, nasce come inno storto atto a creare uno slogan in questo periodo delicato e straordinario.

Nome: Alberto
Cognome: Argentesi
In arte: Pernazza
Città: Genova
Nazionalità: Italiana
Brani pubblicati: Lotto in salotto
Periodo di attività: dal 2000
Genere musicale: Elettronica, Chiptune, 8 bit, Rap, Pop, Punk, Dreamy
Piattaforme: Spotify, YouTube

Chi è Pernazza nella vita di tutti i giorni?

Commesso, performer, opinionista, vocalist, mc, presentatore, influencer asintomatico.

Come nasce il tuo nome d’arte?

Il nome “Pernazza” viene da un dialogo surreale stile superc*****a all’ “Amici Miei” con i miei amici ed ex soci degli Ex Otago in un pomeriggio di commissioni nel cuore di Genova dove attualmente vivo e dove sono nato. Sono rimasto talmente legato a questo soprannome che ancora lo porto con me con fierezza. Non vuol dire nulla ma in realtà significa tutto

Ti sei appassionato alla musica e come l’hai coltivata negli anni?

Ho sempre amato la musica da quando sono piccolo. I concerti ed i live hanno generato un legame importante per stare con gli amici e conoscerne altri (buone vibrazioni, connessioni, viaggi, chilometri macinati, fanzines, emozioni e spunti per iniziare a creare qualcosa di personale con i vari compagni di viaggio). Partendo dal rap passando per l’hardcore/emo fino ad arrivare all’indie ed a varie sperimentazioni, dal 2000 non mi sono mai fermato sia nel comporre che nel suonare live

Quali sono i tuoi principali riferimenti musicali e a quali ti ispiri maggiormente?

Ascolto veramente di tutto. Oltre a rap, hip hop e post punk non disdegno l’elettronica, la trap, tutte le proposte da Anderson Paak a Dua Lipa passando per Slowthai, ecc.

Sonorità moderne arricchite da un tocco di psichedelia: questa potrebbe essere la più breve descrizione del progetto Pernazza. Volendo andare più per le lunghe, come parleresti del tuo percorso artistico ad una persona che non ti conosce?

Il progetto Pernazza, che coinvolge attivamente Fabio Kenobit, massimo esponente della musica elettronica 8 bit/chiptune e FiloQ producer, ingegnere del suono già mio socio nei Magellano; si svilupperà come un videogioco-blob sviuppato su vari livelli pronto a sorprendere l’ascoltatore; ogni canzone, pur avendo come leit motiv il suono elettronico 8 bit, potrà spaziare da atmosfere oniriche, dance, punk, rap ma anche pop.

Quali sono le caratteristiche principali delle tue produzioni, sia in termini di sound che di tematiche trattate?

Volevamo soddisfare le nostre urgenze musicali e performative con produzioni divertenti a volte matte e volutamente non classificabili.

“Lotto in salotto” è il titolo del tuo ultimo singolo. Come nasce e come è stato prodotto?

Nasce come inno storto atto a creare uno slogan in questo periodo delicato e straordinario dove le quattro mura diventano palco, rifugio, studio musicale e valvola di sfogo. Una canzone spiazzante, freak, dinamica con un finale a sorpresa. Traccia spiazzante ma anche rassicurante come il piatto con le caramelle Rossana che trovavi nei salotti delle nonne.

In che relazione questo brano si pone con i tuoi brani già online?

Rispetto a tutte le mie esperienze presenti e passate questo brano, pur presentando aspetti metrici e lirici ritrovabili nelle canzoni degli Ex-Otago o Magellano, rappresenta come accennato in precedenza il primo step di un’avventura che grazie ai miei compagni di avventura, più probabili collaborazioni future una esperienza nuova stimolante e visionaria ma anche veicolabile in un ipotetico live.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Emozionare ed emozionarmi sempre.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Evviva il rumore anche in questi momenti difficili. Quindi SI LOUD.

Pernazza for Siloud

Instagram: @pernazz
Facebook: @albertopernazza

Credits: Cesare Sinigaglia, Astarte Agency

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...