InTheMusic: Coltelli, Crepaldi

Marco Crepaldi nasce a Roma nel 1987, si trasferisce in adolescenza sul litorale nord romano dove inizia a studiare chitarra e canto. Durante il liceo si iscrive all’Accademia Saint Louis di Roma dove si specializza in chitarra blues, rock e Fingerstyle. Durante l’estate del 2020 con il produttore e storico amico Marco Battistini inizia a produrre un nuovo lavoro che verrà alla luce nella primavera del 2021.

Lo avevamo conosciuto in occasione di una sua intervista per noi, ma oggi torna per parlaci del suo nuovo singolo intitolato “Coltelli” che anticipa l’uscita dell’album.

Supportato dall’etichetta MC MUSIC\DEPOSITO ZERO SAS e distribuito da MUSIC RAILS, il pezzo rappresenta la naturale prosecuzione del percorso intrapreso dall’artista con l’ultimo singolo “Oceano”.

Ciao Marco, non ci sentiamo da un pezzo: cos’è cambiato dalla nostra ultima chiacchierata?

Ciao ragazzi! È uscito il mio nuovo singolo “Coltelli” e debbo dire che sono molto soddisfatto della qualità e di come sta andando. Ho la fortuna di lavorare con un team magnifico che ringrazio infinitamente.

Com’è nata l’idea di “Coltelli”?

Avevo in testa questa melodia già da un po’, in quel periodo ero molto influenzato dagli Stones e dai Mumford. In studio abbiamo poi trasportato l’idea in una dimensione leggermente più elettronica e sintetica. L’idea iniziale è nata in treno, vi lascio solo immaginare la qualità del primo provino… da inserire in un futuro bootleg.

Insieme ad “Oceano” anticipa il tuo prossimo album. Qual è il concept che hanno in comune i due singoli?

I due brani raccontano due aspetti diversi della mia età, ossia i trent’anni.In questo caso mi metto a nudo nella maniera più ironica e scanzonata, mentre in “Oceano” racconto il lato più inquieto e confuso.

Qual è il messaggio di “Coltelli”?

Ironizzo riguardo alcuni insuccessi amorosi vissuti da me, come da tanti miei amici coetanei. Mi immagino a cantare e suonare questo brano in una situazione di festa, magari ad alta gradazione alcolica, ballando sui tavoli insieme a tanta altra gente. Vorrei che fosse un inno alla spensieratezza e alla leggerezza, nonostante il testo possa sembrare leggermente disilluso.

Cosa possiamo aspettarci per il futuro?

Beh di vederci presto ai live, sono e voglio essere ottimista. Ho pronto  un album di cui vado molto fiero che dovrebbe uscire intorno alla metà di Maggio .Questa è solo la prima parentesi, la prima tappa di un percorso che sto portando avanti a muso duro, con i piedi saldi a terra ma con la testa sempre un po’ sopra le nuvole.

La leggerezza e la spensieratezza di “Coltelli” sono probabilmente il lato più goliardico di Crepaldi: non perdetevelo!

Crepaldi for Siloud

Instagram: @crepaldi_official
Facebook: Marco Crepaldi

Credits: Riccardo Zianna, Giorgia Groccia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...