InTheMusic: Keet & More, interview

Lorenzo, Luca e Mario sono tre ragazzi che si sono uniti grazie alla loro passione per la musica. Insieme hanno dato vita ai Keet & More. Ognuno di loro ha un diverso passato musicale che trova nel folk il punto di incontro. “You Better Watch Out” è il loro ultimo singolo che si ispira alle atmosfere fumose e chiassose di un pub irlandese, dove innamorarsi non capita così di rado.

Band: Keet & More
Componenti: Lorenzo Spinato, Luca Del Rosso, Mario Rea
Età: 26-28
Città: Sora, Roma, Sulmona
Nazionalità: Italiana 
Brani pubblicati: Moody Mama, See You Again, Train Keeps Rollin’, Crush On You
Album pubblicati: Stra, Overalls
Periodo di attività: dal 2016
Genere musicale: Folk, Speed Western
Piattaforme: YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, Amazon Music, Tidal

Chi sono i Keet & More?

Ciao, siamo i Keet & More, veniamo da Roma ma non siamo di Roma: Mario e Luca sono di Sulmona (Abruzzo) e Lorenzo di Sora (Lazio). Luca e Lorenzo si mantengono ancora giovani con i loro 26 anni e Mario con i suoi 28 è sulla soglia della vecchiaia. Studiamo e lavoriamo, ma cosa facciamo veramente nella vita? I musicisti.

Vi abbiamo conosciuto grazie all’esibizione a IGT, ma prima di parlare di questa esperienza, vorremmo sapere quando e come avete deciso di cominciare a far musica insieme!

Ci conoscemmo per caso a Ceprano, un piccolo paese nella Ciociaria e fu amore a prima vista. Dopo quel concerto ci tenemmo in contatto e gettammo le basi per la futura band. Maledetto Lorenzo che quel giorno alzò la cornetta e ci chiamò!

E soprattutto, come è nata l’idea del nome “Keet & More”?

Come ben sapete il nostro nome allude ad una meridionalissima imprecazione. Semplicemente uno dei coinquilini di Lorenzo, calabrese doc, dopo una cena tutti insieme, ci ha dato la giusta ispirazione per “americanizzare” un modo di dire tipicamente italiano. 

Come dicevamo poco fa, la vostra esibizione a IGT è stata davvero apprezzata. Cosa ha significato per voi quel palco?

È stata la nostra prima esibizione live in tv, che dire? Una esperienza elettrizzante! Talmente travolgente che Lorenzo è rimasto incosciente per ore, Mario non ha parlato per una settimana e Luca ne sta ancora parlando qui con voi. Ciò che ci ha fatto capire che la nostra esibizione a IGT è stata apprezzata è la standing ovation ricevuta dal pubblico e i quattro “si” dei giudici. Vi confessiamo che la soddisfazione più grande è stata suonare con Joe Bastianich, che per adeguarsi al nostro look ha indossato una splendida parrucca.

Uno stile, il vostro, fatto di capelli ricci, lunghi e salopette con camicia a quadri. Perché vi siete avvicinati al folk?

Ognuno di noi ha un diverso “passato” musicale che trova nel folk il suo punto di incontro. Un pizzico di Blues, una spolverata di Punk rock e Rock ‘n’ Roll quanto basta; noi abbiamo aggiunto una grancassa, un’armonica e una montagna di capelli. 

Dal 30 marzo è disponibile il vostro nuovo singolo “You Better Watch Out”. Com’è nato il pezzo?

Il brano si ispira alle atmosfere fumose e chiassose di un pub irlandese, dove innamorarsi non capita così di rado. Lei è perfetta, ha una voce che ti fa letteralmente impazzire, rimani ammaliato da quello sguardo ogni volta che canta quel ritornello, solo i tuoi amici ti mettono in guardia. Non sai mai cosa aspettarti da un colpo di fulmine quindi faresti meglio a stare attento! Per questa occasione abbiamo lasciato le chitarre acustiche per imbracciare quelle elettriche 

E perché avete scelto di abbandonare le chitarre acustiche per passare a quelle elettriche?

Non le abbiamo abbandonate, le stiamo tenendo in caldo nelle custodie in attesa di tornare a suonare dal vivo. Era da un po’ di tempo che non sperimentavamo qualcosa e “You better watch out” è stata l’occasione perfetta per farlo. Oltre all’aggiunta delle chitarre elettriche, abbiamo registrato in “presa diretta” come da vera tradizione folk.

Possiamo aspettarci un album prossimamente?

Forse, non vi nascondiamo che l’idea ci ha sfiorato la mente. A noi non dispiacerebbe, chissà che ne pensa l’etichetta.

Programmi per il futuro?

Si, stiamo lavorando prevalentemente alla promozione del nostro nuovo singolo “You better watch out” e ne avremo per un po’. Approfittiamo del momento per lavorare sulla scaletta dei prossimi tour, come tutti non vediamo l’ora di rimetterci in gioco!

C’è qualcosa che vorreste dire ai nostri lettori?

Se vi siete persi l’esibizione ad IGT, andatela a vedere. Se non conoscete i nostri social, andateli a seguire. Se non avete ascoltato la nostra musica, andatela ad ascoltare. Ci fareste un grande favore! Con l’occasione ringraziamo Siloud per la fantastica intervista.

Keet & More for Siloud

Instagram: @keetnmore
Facebook: @keetnmore
YouTube: Keet & More
Link al video dell’esibizione ad IGT: https://www.youtube.com/watch?v=7K000hdBekg&ab_channel=Italia%27sGotTalent

Credits: Aloha Dischi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...