InTheMusic: Gabriel Nobile, interview

20enne di origine italo-croata, Gabriel Nobile è un artista a tutto tondo. Prima del suo debutto nel mondo musicale si è fatto conoscere ai più con il suo blog, spazio nel web in cui si è raccontato. Oggi è anche fondatore della BDM Entertainment, un’etichetta che nasce da un bisogno di continuare a fare ciò che voleva fare in un posto adeguato. Oggi ci presenta “Baby Doll”, il suo primo album!

Nome: Gabriel
Cognome: Nobile
In arte: Gabriel Nobile
Età: 20
Città: Genova/Milano
Nazionalità: Italo-Croata
Brani pubblicati: Megalomane, My Best Friend, Via Col Vento, Baby Doll
Album pubblicati: Baby Doll
Periodo di attività: dal 2019
Genere musicale: Pop
Piattaforme: YouTube, Spotify, Apple Music, Deezer, Amazon Music, ecc.

Parlaci di te Gabriel!

Mi chiamo Gabriel, ho 20 anni e mi piace definirmi un artista. All’età di 15 anni ho aperto un blog in cui raccontavo come era essere un ragazzino gay preso di mira al liceo, e ora, a distanza di 5 anni scrivo e canto canzoni per dare la forza ai ragazzi/e che erano come me. La consapevolezza di sé da un grande potere interiore, e quale modo migliore di incanalarlo se non con la musica. La parte più gratificante di quello che faccio è quando mi sento dire da qualcuno che quello che faccio ha un peso nella sua vita. Mi piace fare musica per fare divertire, fare pensare e dare forza alle persone, ma vivo per il palcoscenico.

Di origini italo-croate, vieni adottato quando hai pochi mesi da una famiglia di Genova e crescendo ti dividi tra Torino e Milano. In quale fase della tua vita ti sei avvicinato alla musica e perché?

Mi sono avvicinato alla musica da molto piccolo con un coro di voci bianche della mia città, ma lo odiavo. Si può dire che il mio rapporto con il mondo musicale era terminato con quel coro, fino a quando un giorno, mi sono imbattuto in un video di un concerto pop, e sono stato immediatamente rapito dalle coreografie, dalle doti vocali e dal mondo dello spettacolo. In quel momento ho capito cosa volevo diventare e su cosa dovevo riporre tutte le mie energie e i miei sogni. Ho ripreso a studiare musica, dal canto moderno al pop fino ad essere contattato per realizzare la mia prima canzone.

Prima del debutto nel mondo della musica ti sei fatto conoscere con il tuo blog. Cosa puoi dirci su questo progetto?

Il mio blog è dove tutto è partito. Nei primi anni di liceo ho iniziato a cambiare, non solo fisicamente ma soprattutto come mentalità. Ho iniziato a rendermi conto di molte cose, tra cui in primis la passione per i ragazzi e il fatto che non mi capacitavo di come una cosa così naturale come l’infatuazione, l’amore non fosse per niente vista di buon occhio. Sentivo il bisogno di esprimermi e aprii il mio blog. Scrivevo sulla mia vita le mie esperienze, come oggi cerco ancora di fare tramite la mia musica. 

Oggi, invece, hai fondato un’etichetta, la BDM Entertainment e ti dedichi alla musica a tempo pieno. Riusciresti a definire la tua musica?

La BDM Entertainment nasce da un bisogno. Dopo avere lavorato e collaborato con etichette discografiche italiane mi sono reso conto che se avessi voluto continuare a fare ciò che volevo fare avevo bisogno di un posto adeguato, che desse peso all’arte ma soprattutto a creare qualcosa di nuovo, un nuovo modo di lavorare e fare musica. BDM Entertainment è un palazzo ancora in costruzione, ma dedicherò tutte le mie energie per farlo diventare un grattacielo. Per me e per tutti gli artisti che seguiremo. Ma le parole non mi piacciono, quindi ci risentiremo tra qualche anno.
Come definirei la mia musica? Per certi versi mi piace definirla rivoluzionaria.

“My Best Friend” e il suo relativo video musicale sono stati il tuo trampoline di lancio su YouTube e nel panorama musicale italiano. Quanto quel successo ha influenzato il tuo futuro da artista?

My Best Friend è stato un grande passo e un grande successo per me e la mia carriera. È stata prodotta da uno degli studi più importati in Italia (Studio 104) e mi ha aperto le porte verso collaborazioni e al Festival di Venezia, dove nell’anno di uscita del brano sono stato invitato per presentare me e il mio progetto.

Qual è il file rouge del tuo primo album Baby Doll? 

L’ispirazione, per quanto possa essere scontata come risposta, deriva dalla mia vita. L’album racconta un percorso, il mio come quello di tanti ragazzi che dall’innocenza, dalla purezza si trovano a scontrarsi con la vita che in qualche modo ci trasforma in divergenti, persone che lottano per essere se stesse, che lottano in qualche modo per la propria vita. Ogni traccia ha un suo mood, un suo sound. Ogni traccia di ‘’Baby Doll’’ è una tappa di questo percorso.

E soprattutto, dopo quanto lavoro ha visto la luce?

Dopo due anni di full immersion, tra emozioni, ricordi e tanto lavoro.

Come immagini il tuo futuro?

Tantissimi progetti. Molti in lavorazione, altrettanti ancora nella mia testa, ma soprattutto ancora un’infinità da scoprire.

Ho iniziato a lavorare al mio prossimo album già da qualche mese, non ho mai lavorato a qualcosa di così intrigante e nuovo. Lo definirei quasi avanguardistico, dalle prime idee lo definirei una fusione tra passato e futuro, riprendere sonorità quasi perdute e adattarle in chiave pop, con un tributo alla cinematografia della grande Hollywood.

BDM Entertainment sarà la piattaforma da cui partiranno tutte le mie nuove creazioni, musicali e non solo. In più uno dei miei obbiettivi principali è ricercare giovani talenti per farli diventare dei veri artisti, introducendoli a fare parte di questo mondo, di questa industria e accompagnandoli passo dopo passo verso il loro percorso. Cosa che avrei voluto fosse successa a me anni fa quando ho iniziato.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Non fatevi mai mettere i piedi in testa da nessuno, ricordatevi di essere sempre voi stessi, o chiunque decidiate di essere. 

Gabriel Nobile for Siloud

Instagram: @gabrielnobile
YouTube: Gabriel Nobile

Credits: Federico Cardu, PressaCom

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...