InTheMusic: Gray, interview

Filippo Anselmi, in arte Gray, è un ragazzo di 23 anni della provincia di Milano: Milano è la sua musa ispiratrice come lo è altrettanto la sua provincia. Cerca sempre di raccontare storie vissute da lui in prima persona o storie vissute da chi gli sta intorno. Il suo primo EP si intitola “Malinconia estiva”, frutto di un anno di lavoro speso in studio.

Nome: Filippo
Cognome: Anselmi
In arte: Gray
Età: 23
Città: Milano
Nazionalità: Italiana
Brani pubblicati: Pardon, No Grazie, Panchina, DTN, In Aria
Album pubblicati: Malinconia Estiva
Periodo di attività: dal 2021
Genere musicale: Hip hop, R&B
Piattaforme: Spotify, Apple Music, YouTube Music, Amazon Music, Deezer
Ph: Federico Stevanello “PIWI”

Chi è Gray nella vita di tutti i giorni?

Sono un ragazzo di 23 anni, abito in provincia di Milano, precisamente nella zona Sud. Mi sono diplomato all’età di 19 anni e nella vita lavoro per una multinazionale come operatore logistico. Il mio primo obiettivo resta quello di realizzarmi con la musica, la mia più grande passione.

Cosa vuoi evocare con il tuo nome d’arte?

Il nome è ispirato a Micheal Gray, uno dei personaggi principali della serie TV Peaky Blinders. Micheal è un ragazzo che riesce a cambiare la sua vita in meglio, dalle campagne inglesi al trasferimento nella città di Birmingham.  La sua ambizione è ciò che più mi ha ispirato di lui.

Cosa ti ha portato ad avvicinarti alla musica e, nel 2021, ad avviare un percorso in questo settore?

La musica ha sempre fatto parte della mia vita. Da piccolino mio padre mi faceva ascoltare la sua collezione di dischi e vinili nel tempo libero. A 13 anni ho iniziato a buttare già qualche pensiero come autoterapia, ma solamente nel 2020, grazie all’aiuto dei miei amici che sono stati i primi a credere in me, ho iniziato a frequentare locali hip hop e studi di registrazione per coltivare questa passione.

Quali sono i generi musicali e gli artisti che più ti influenzano?

Ultimamente ascolto tanta musica internazionale e oltreoceano, per esempio la nuova scena rap degli USA mi gasa parecchio. Ascolto anche tanta musica latina, come Bad Bunny o Eladio Carrillon. Riguardo alla scena italiana sono cresciuto con i Club Dogo, ma apprezzo molto anche i nuovi nomi che sono ormai pilastri del genere.

Ti lasci ispirare dalla tua città, portando il tuo vissuto nei tuoi brani. Cosa vuoi trasmettere a chi ti ascolta?

Sì, molto. Milano è la mia musa ispiratrice come lo è altrettanto la mia provincia. Cerco sempre di raccontare storie vissute da me in prima persona o storie vissute da chi mi sta intorno. Provo sempre a descrivere qualcosa in cui l’ascoltatore possa rispecchiarsi.

Il tuo primo EP si intitola “Malinconia estiva”. Perché rappresenta un tassello importante la tua carriera?

“Malinconia Estiva” è il mio primo progetto in studio. Lo definisco un tassello molto importante nella mia carriera, un punto di inizio. È il frutto di un anno di lavoro speso in studio, pezzo dopo pezzo… e sono molto contento del risultato finale.

Il sound di questo progetto mostra un’eterogeneità di influenze musicali. Come lo hai definito e come si evolve nelle cinque tracce?

L’EP ha principalmente un sound cupo con sfumature pop e R&B, ma nell’insieme rappresenta a pieno il titolo che abbiamo scelto. Volevo rappresentare quello stato d’animo che ritroviamo una volta tornati a casa dopo le vacanze estive. Il primo pezzo che ho scritto è “Demoni”, a quel punto abbiamo capito che direzione prendere e l’intero EP è stato concepito in circa 4/5 giorni durante una vacanza. Ogni brano ha una tematica ed un sound diverso, ma riescono a collegarsi perfettamente l’uno con l’altro durante l’ascolto, accompagnando l’ascoltatore nel nostro viaggio. 

”Malinconia estiva” mostra la tua versatilità e mette a nudo diverse sfumatura della personalità di Gray. In che modo hai perseguito questo risultato?

Nell’EP ho messo a nudo lati del mio carattere che difficilmente mostro nella vita reale, ho cercato di trasmettere qualcosa di diverso rispetto a quello che c’è in giro. Ci sono riuscito anche grazie all’ultimo periodo che ho vissuto prima di scrivere l’EP e dal continuo lavoro in studio cercando di esplorare nuovi sound.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Al momento ho intenzione di presentare L’EP in live e ovviamente di fare nuova musica, cercando di raggiungere lo step successivo. Ho in programma dei feat che usciranno entro la fine del 2022.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Per chi sta leggendo, “Malinconia Estiva” è fuori ovunque. Andate ad ascoltarlo e fatemi sapere cosa ne pensate. Grazie a tutti quelli che lo faranno.

Gray for Siloud

Instagram:@winstongray_
YouTube: Grey.Official

Credits: Homerun Promotion

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...