InTheMusic: eroCaddeo, interview

eroCaddeo è un artista poliedrico, cantautore, interprete, performer e ama raccontare il suo mondo musicale attraverso diverse forme d’arte. Per lui è importante e necessario trovare sempre quell’idea in più, sbalordire prima sé stesso e poi gli altri. “Gravità zero” è il titolo del suo primo singolo ufficiale, dalle sonorità urban e pop anni ’80.

Nome: Damiano
Cognome: Caddeo
In arte: eroCaddeo
Età: 24
Città: Cagliari
Nazionalità: Italiana
Brani pubblicati: Gravità Zero
Periodo di attività: dal 2022
Genere musicale: Pop
Piattaforme: Spotify, iTunes, Apple Music 

Chi è eroCaddeo nella vita di tutti i giorni?

Un grafico, una persona che canta continuamente ed a volte fastidioso, lo ammetto. Sono nato a Modena nel ‘98 ma dal 2004 ho sempre vissuto a Cagliari (Sinnai precisamente).

Da cosa esce fuori il tuo nome d’arte e perché lo hai scelto per il tuo progetto artistico?

Il mio nome d’arte nasce in studio con Cvlto Music Group quando stavamo cercando il mio nome per il nuovo progetto. Ragionavamo su diversi nomi, tra cui il mio preferito “Damiano dei Maneschi”, ma a un certo punto ho pensato, se prima ero Caddeo (mio precedente nome d’arte), ora? eroCaddeo.

Ti sei approcciato alla musica fin da giovanissimo, fino a quando hai cominciato a scrivere i tuoi primi brani. Qual è stato il tuo percorso nella musica fino ad oggi?

La musica entra nella mia vita grazie a mio papà che suonava la chitarra in un gruppo e spesso suonava anche a casa. Un giorno cantai con lui, si accorse che forse un po’ me la cavavo e da quel momento fece cantare solo me. Purtroppo, non era molto presente per via del suo e quando se ne andò mi lasciò questa passione che non ho mai più abbandonato.

Quali le tue principali influenze musicali?

Da piccolo le mie influenze furono quasi totalmente ‘limitate’ al cantautorato italiano: Dalla, Battisti, Mango, Pino Daniele, ma anche tanto pop anni 2000. Crescendo ho maturato un mio gusto musicale che va dal pop, in tutte le sue sfumature, al Funk anni ‘80 (Earth Wind and Fire, Commodores), R&B (Giveon, SZA, Frank Ocean), fino al rap.

Sei un artista poliedrico, cantautore, interprete, performer e ami raccontare il tuo mondo musicale attraverso diverse forme d’arte. Cosa accomuna tutti questi lati della tua vita e in che modo vanno a comporre il tuo stile?

Inizia sicuramente dai miei studi al Liceo Artistico, in cui ho avuto modo di appassionarmi all’arte in generale, come espressione del nostro essere, libertà e soprattutto realizzazione. Per me è importante quanto necessario trovare sempre quell’idea in più, sbalordire prima me e poi gli altri, cimentarmi in qualcosa di folle, fuori dalle righe, approcciarmi a qualcosa di cui non ho conoscenze pratiche e teoriche con passione e follia.

“Gravità zero” è il titolo del tuo primo singolo ufficiale, dalle sonorità urban e pop anni ’80. Come nasce questo progetto e come hai lavorato alla sua produzione?

“Gravità zero” nasce da un impegno corale di più teste. Il progetto nasce con l’intenzione di affacciarsi al presente ma senza chiudere con il passato, proprio come il concetto simbolico dietro il mio nome eroCaddeo, che in sé racchiude il passato (con la coniugazione al tempo imperfetto del verbo ESSERE “ero”) e il presente (con il mio cognome “Caddeo”).

Il brano racconta un rapporto tormentato delle cui dinamiche hai preso finalmente consapevolezza. Cosa ha ispirato questo testo e cosa hai voluto comunicare agli ascoltatori?

L’ispirazione in alcuni casi è relativa, il brano vuole raccontare gli stati d’animo che si affrontano quando alcune prese di coscienza fanno troppo male ma bisogna comunque accettarle e proseguire, imparare a lasciare andare.

Con “Gravità zero” ti sei ufficialmente presentato al pubblico. Cosa dobbiamo aspettarci dal tuo futuro?

Dovete aspettarvi un simpatico sardo che ama suonare live e ama fare battute fuori luogo sui migliori palchi d’Italia.

Dove vorresti arrivare con la musica e quali obiettivi ti sei prefissato?

Vorrei arrivare dove merito di stare.

C’è qualcosa che vorresti dire ai nostri lettori?

Ciao, se siete arrivati fino a qua o siete mia madre o siete i migliori fan del mondo e vi voglio bene. Continuate a seguirmi e ascoltate “Gravità Zero”!

eroCaddeo for Siloud

Instagram: @erocaddeo
YouTube: eroCaddeo

Credits: Coco District

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...