Origin, Dan Brown

Dan Brown non smette mai di tenerci con il fiato sospeso. Questa volta tocca ad Origin.
Dopo le prime tre grandi avventure de Il codice da Vinci, Angeli e Demoni ed inferno il professore Robert Langdon, si troverà a confrontarsi con Edmond Kirsch, diventato famoso per le sue invenzioni super tecnologiche. Kirsch ha come obiettivo rispondere a due domande a cui l’uomo non ha mai trovato soluzione: da dove veniamo? Dove andiamo?

Durante la serata organizzata per mostrare al mondo le sue teorie cominceranno una serie di eventi che costringeranno Langdon a svelare misteri intraprendendo un viaggio nell’arte e nella storia.

 

Non perdetevi questo capolavoro. Andate subito in libreria!
LL

Movimento per l’Emancipazione della Poesia, MEP

Il Movimento per l’Emancipazione della Poesia è la “rivoluzione” dell’arte dello scrivere in Italia.
Uno statuto preciso, talento nella scrittura, e soprattutto, l’anonimato per garantire che emerga la poesia e non il poeta. I requisiti sono pochi ma fondamentali: chiunque può far parte del MEP dopo averli contattati e aver ricevuto le indicazioni necessarie.

Trovate le loro poesie in giro per le vostre città, scritte sui muri o incollati sulle pareti. Leggere cosa hanno da dirci è un po’ come scoprire un po’ alla volta un pezzo di noi stessi.

L’idea è estremamente originale, la qualità delle loro produzioni è altissima. 

Cercateli e seguiteli, non ve ne pentirete.

LL

Chi sta male non lo dice, Antonio Dikele Distefano

Primo nella classifica bestseller di IBS “Chi sta male non lo dice” di Antonio Dikele Difestano è sicuramente un romanzo da leggere quando si ha voglia di conoscere l’altra faccia della medaglia della società di oggi.
I protagonisti sono due giovani ragazzi provenienti dall’Africa alla ricerca di una nuova vita in Italia. La loro è una storia di abbandono, mancanze e difficoltà ma anche di amore, di speranza e voglia di farcela. 
Andate in libreria a cercarlo tra gli scaffali, vi piacerà sicuramente!
LL

Tre volte all’alba, Alessandro Baricco

Alessandro Baricco, classe ’58, incanta generazioni intere con le sue opere.
La produzione è lunga e costante ma a mio avviso, il recente “Tre volte all’alba”, evidenzia la sua bravura nell’intrecciare le storie. Spiegarvi la trama sarebbe fare spoiler, vi basta sapere che un uomo ed una donna, incontratosi, scoprono di avere storie diverse ma in un certo senso comuni.

Il mio consiglio è di lasciarvi guidare dai dialoghi dei protagonisti e dalla penna dolce e fluente di questo spettacolare scrittore che sa aprire il cuore e la mente di chi legge. Il viaggio nel quale vi condurrà Baricco sarà una connessione emotiva e umana con le pagine del libro e quello che vogliono trasmettere. 

Correte in libreria, Baricco vi aspetta! 
LL

La risposta è nelle stelle, Nicholas Sparks

[Frassinelli, 2013]

Quattro protagonisti, due storie d’amore totalmente differenti, “La risposta è nelle stelle”. 
Nicholas Sparks è lo scrittore dell’amore e con questo suo romanzo vuole trasmettere al lettore l’idea della forza dei sogni e dei sentimenti. Nonostante gli epiloghi delle volte tragici, questa volta l’autore fa incontrare Ira, Shopia e Luke. I tre sono segnati tutti da un evento doloroso e forte che li ha cambiati, ma che nello stesso tempo li ha resi capaci di amare, di fidarsi del prossimo, di credere in se stessi e darsi una possibilità di rinascita. 

Sparks ancora una volta ci insegna che è possibile superare un lutto doloroso, che si può andare avanti dopo una storia tormentata.

Datevi anche voi una chance e correte in libreria a comprare “La risposta è tra le stelle”!

LL

La strada verso casa, Fabio Volo

[Mondadori, 2013]
La strada verso casa è l’ennesimo capolavoro che Fabio Volo ha deciso di regalarci.

Marco e Andrea sono due fratelli diametralmente opposti. Il primo decide di andar via dall’Italia, il secondo invece, resta. I rapporti si rompono e sembrano irrecuperabili fin quando il padre, al quale verrà diagnosticata una malattia degenerativa, andrà in ospedale e costringerà i fratelli a riavvicinarsi. La vicenda è vissuta secondo prospettive differenti: la vita quotidiana incerta, senza scelte, e quella già programmata, in ogni dettaglio. 
Al Corriere della Sera lo scrittore, anche attore, ha detto che ogni libro è un’autoanalisi ma che questa volta lui è nel mezzo, non è né Marco né Andrea, piuttosto con questo romanzo vuole rendere il lettore partecipe della vita quotidiana dei due uomini per permettere ad ognuno di ritrovare se stessi nelle decisioni prese. 

Fabio Volo, ancora una volta, ci insegna ad apprezzarci, a credere in noi stessi, e perché no, anche un po’ a scoprirci. Leggilo, sarà sicuramente un libro interessante!

LL

Non parlare con la bocca piena, Chiara Francini

[Rizzoli, 2017]
Chiara Francini nella veste di scrittrice ci piace tanto quanto nelle vesti da attrice.

La protagonista, Chiara per l’appunto, decide di troncare il rapporto con il fidanzato Federico e cerca di trovare conforto nei suoi luoghi d’infanzia: a casa dai genitori. Lì si sente sicura, protetta e lontana dai suoi errori. Nel suo nido Chiara ha come esempio l’amore dei suoi genitori, due papà, che seppur buffi e delle volte imperfetti hanno sconfitto i pregiudizi e hanno curato le ferite tanto da permettere alla figlia di imparare ancora tanto sui sentimenti. 

La storia, scritta magistralmente con ironia e sorprendente attenzione alla formazione che vuole trasmettere, dona al lettore un nuovo punto di vista su un argomento oggi importante ma troppo spesso ignorato.
Andate in libreria e fatevi tenere compagnia da Chiara! 
LL

Distorted Fables, Deborah Simeone

[Mondadori, 2017]
Distorted Fables è la ricerca della felicità e dell’amore per chiunque decida di leggerlo.

La giovane scrittrice Deborah Simeone ha raccolto in Rebecca, la protagonista, 3 storie d’amore imperfette ma che, a dispetto di tutto, sanno rendere felici e soddisfatti. 

Il lettore potrà percorre la gioia della “fiaba distorta” e comprendere che nell’errore e nello sbaglio la vita regala i momenti più autentici. La principessa senza castelli può comunque essere felice, l’importante è sapersi riscoprire. 

La Simeone ha cominciato dai social, ma tanti hanno notato la sua scrittura ironica e innamorata tanto che il romanzo, il primo (ci auguriamo di una lunga serie), è stato edito da Mondadori a marzo. 

Se volete rilassarvi e riscoprire la forza dell’amore correte in libreria!

LL

Tira la bomba, Pino Roveredo

[Bompiani, 2017]
Pino Roveredo ancora una volta stupisce. E lo fa con grande stile.

Lo scrittore ci ha abituato da sempre ad una scrittura semplice, intuitiva e pungente ma dai temi difficili: gli emarginati, gli esclusi e i dimenticati. Oggi, invece, tramite la storia di tre ragazzi ci racconta di un grande sentimento, quale l’Amicizia. Giuliano, Stefano e Mirko vivono a Trieste, con precisione nel quartiere San Servolo, provengono da famiglie umili del dopoguerra e la loro vita è una continua ricerca di riscatto. Il corso della storia cambia quando scoprono una bomba inesplosa nel pressi dell’ex Italsider dove i tre giocano spesso. L’ordigno bellico diventerà per loro un oggetto magico, mistico, capace di poterli proteggere e unire.

Leggete Pino Roveredo, le sue storie sono un’interessante scoperta!

LL

Uno, Nicolò Govoni

[Genesis Publishing, 2015]
Nicolò Govoni rappresenta per me, e per chiunque l’abbia conosciuto, il bene nel mondo. 

Uno, il primo dei suoi libri, è l’autobiografia nuda e cruda del giovane scrittore che ha deciso di svoltare la sua vita vuota e sciatta con un viaggio nella profonda India. Grazie alle sue storie il lettore è in grado di venire a contatto con le realtà dure del resto del mondo viaggiando nei suoi sentimenti e in quelli degli orfani che il ragazzo ha incontrato e ha deciso di aiutare. Nicolò ci dà una grande lezione: aiutare gli altri, anche se con piccoli gesti, è aiutare un po’ anche se stessi.
Comprate i suoi libri, non solo resterete stupiti della sua bravura, ma aiuterete Govoni a garantire uno studio, e quindi un futuro migliore, agli orfani indiani che ha deciso di accudire e sentire parte della sua/nostra famiglia! 
LL